Tutti i nostri marchi

I rimedi naturali per l’acne dei 40 anni!

Un fenomeno molto diffuso quello del disturbo dell’acne che può tornare ad affliggere lo stato della nostra pelle anche dopo i 40 anni. Quali sono i motivi dell’insorgenza dell’acne tardiva, e come trattare questo disturbo tipico dell’età adolescenziale?

Le soluzioni che possiamo adottare devono innanzitutto alleviare e lenire gli effetti dell’acne. Non sono certamente prodotti e trattamenti aggressivi a darci una mano, che il più delle volte complicano la situazione, peggiorando l’effetto, ma quei rimedi naturali che hanno una rinomata azione curativa grazie alla presenza di principi attivi, proprietà non indotte chimicamente, non elaborate in laboratorio, ma esistenti in quello ‘a cielo aperto’, nel paradiso della Natura. E’ come chi ha l’indole della sincerità, così accade con i principi di alcune piante e fiori, essi sono per indole positivi e svolgono un’azione benefica sul nostro organismo.

Dopo aver messo a fuoco la strada terapeutica da seguire, è necessario risalire alle cause che possono aver scatenato il problema dell’acne tardiva. All’origine di questo disturbo possono esserci varie cause: prodotti cosmetici sbagliati, un’alimentazione scorretta, ricca di grassi, lo stress, disordini di natura endocrina, la gravidanza, fattori legati all’inquinamento, il fumo di sigaretta.

Tutti questi elementi giocano un ruolo più o meno primari rispetto alla comparsa del problema dell’acne in età tardiva.

Rimedi acne: le norme igieniche

Iniziamo da qualche regola base, semplice, ma essenziale per pulire la pelle correttamente. La regola base per combattere l’acne è quella di eseguire una corretta pulizia della pelle. Essenziale a questo proposito utilizzare dei prodotti esfolianti delicati, che devono trattare la pelle grassa, quella a tendenza acneica, da ripetere almeno una volta alla settimana per sbarazzarsi delle cellule morte.

Dopo l’esfoliante, passiamo a dei trattamenti mirati alla normalizzazione della secrezione delle ghiandole sebacee.
Dovendo utilizzare questi prodotti quotidianamente, è essenziale, come abbiamo detto, che non siano troppo aggressivi. E qui ci viene in aiuto la natura con le sue proprietà naturali. Non solo detergenti, ma anche succhi da bere, che svolgono un’azione depuratrice dall’interno, come ad esempio, il preparato naturale, preparato con bardana, gel di aloe vera (ad azione purificante), che depura l’organismo e favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso e delle scorie.
Anche il tarassaco è noto per le sue proprietà virtuose, depurative e drenante.

Come nutrire e idratare la pelle?

Dopo aver pulito fuori e dentro la pelle, andando a depurare efficacemente come abbiamo detto, bisogna poi nutrire ed idratare la pelle con un prodotto giusto. Una crema per il viso che sia adatta alla nostra epidermide. Torna la bardana, con una crema depurativa, per atipicità del derma, contro acne e acne cistica. La bardana svolge un’azione depurativa sulla pelle del viso e del corpo, pulendo a fondo la pelle e nutrendola opportunamente così da renderla liscia e luminosa.

Anche la maschera per il viso (a base di argilla verde) ha la sua importanza. Fatela una volta la settimana. Attenzione però a non strafare perché la maschera potrebbe seccare troppo la pelle.


In qualche caso, quando siamo in presenza di acne grave, potrebbero occorrere dei medicinali mirati, prescritti da un medico dermatologo che avrete consultato per risolvere la patologia. Si tratta di farmaci specifici, a base di acido retinoico e benzilperossido, ma vanno assolutamente presi solo dietro parere medico.

Attenzione a scegliere il make up giusto! Meglio optare per prodotti naturali che non rischiano di aggravare il problema. Il trucco, in realtà, può aiutarci anche a nascondere un inestetismo. Sono ideali i prodotti di tipo minerale, che lasciano respirare la pelle, non occludendone i pori. Si tratta di prodotti molto più leggeri rispetto ad altri e dall’effetto coprente.


Seguici su: